Un’esperienza unica: un festival di teatro che accenderà per quattro giorni la Valle dei Monaci. “Tra Cascine e Abbazie”, questo il nome del Festival: lungo la Vettabbia, a partire dal Museo Diocesano, dove essa ha origine, passando per le cascine dell’omonimo Parco, il Depuratore di Nosedo, l’Abbazia di Chiaravalle e toccando – un po’ più in là – la suggestiva Abbazia di Viboldone, il Festival coniugherà il teatro con la peculiarità di questi luoghi.

Agli spettacoli in cartellone si alterneranno momenti performativi, laboratori e visite guidate a cura di numerose realtà che fanno parte della Rete Valle dei Monaci: dallo yoga tra le installazioni artistiche realizzate dall’associazione Arte da Mangiare Mangiare Arte, nel verde del Depuratore di Nosedo, al live painting all’Anguriera di Chiaravalle a cura di terzo paesaggio, dalle fiabe africane per i bambini alla Cascina Corte san Giacomo, sede del Centro Nocetum (ass. Sunugal), a laboratori per adulti e bambini a Nocetum (ass. Art9) e nel “Giardino dei Semplici” dell’antico Mulino di Chiaravalle (coop. soc.Koinè), dal reading “Il Respiro della Terra” nel giardino condiviso Terra Rinata ( a cura dell’omonima associazione) a visite guidate a Chiaravalle e altro ancora.

Per gli spettacoli in cui è consigliata la prenotazione: è possibile richiedere il proprio biglietto gratuito al link indicato all’interno di ogni scheda-spettacolo, sul sito www.valledeimonaci.it. Indirizzo di contatto: [email protected]

ferreira e lolli

Manuel Ferreira ed Elena Lolli di Alma Rosé, direttori artistici del Festival:
«Fin dai primi sopralluoghi alla Valle dei Monaci abbiamo avuto modo di scoprire e apprezzare i paesaggi che compaiono alla vista appena finita la città. Luoghi che hanno in comune la Vettabbia e quindi l’acqua. Ora è come se questo flusso d’acqua riprendesse la sua strada rianimando la Cascina Nosedo, sgomberata solo un anno fa; attraversando Nocetum, luogo di animazione sociale e di cura ambientale, e il Depuratore di Nosedo, vero e proprio “tempio dell’acqua” e ancora l’Abbazia di Chiaravalle con il suo borgo, tutto da scoprire. L’ispirazione era già lì tra quei prati e quelle cascine, era impossibile restare indifferenti»… (leggi l’intervista in versione integrale)

 

Tra gli appuntamenti in calendario: 

Domenica 11 settembre ore 17.30 – Depuratore di Nosedo (Via San Dionigi 90, Milano)

DA CHIARAVALLE A NOCETUM
Ritrovo all’Abbazia di Chiaravalle, in Via Sant’Arialdo 102, Milano

Il Cammino dei Monaci e i Percorsi di Terre e Sentieri_Metropolitani
Un cammino ai bordi della città che è difficile considerare già metropoli. Siamo in aperta campagna, nel territorio del secondo comune agricolo più grande d’Italia: Milano, ovviamente. Sorpresi?

Pietro Gruppi, di Sentieri_Metropolitani e Giancarlo Cotta Ramusino, autore di guide della collana Percorsi di Terre, ci accompagneranno alla scoperta di un insolito percorso dal Mulino di Chiaravalle a Nocetum lungo la Vettabbia, primo tratto del Cammino dei Monaci, ora disegnato nella mappa Il Cammino dei Monaci. Da Milano alla Via Francigena (Nexo Editore).

Buffet a fine passeggiata presso Nocetum; durante la passeggiata si attraverserà il depuratore di Nosedo, dove l’Associazione Culturale “Arte da mangiare mangiare Arte” ricorderà l’11 settembre (nel giorno anniversario). E dopo la passeggiata, ultimo appuntamento teatrale della rassegna: I’Mnatura. Percorsi per spiare strane creature.