Ricominciamo… da 177: le centosettantasette aziende, associazioni, cooperative ad oggi iscritte a Fa’ la cosa giusta! 2017 (10-12 marzo Fieramilanocity).

Vecchie conoscenze che da sempre sono il volto e l’anima della Fiera, e nuove realtà che salgono a bordo per la prima volta e che sin d’ora siamo lieti di conoscere e comunicare.

Come il 177mo iscritto: Route220, una start up innovativa che offre servizi per la mobilità elettrica grazie ad un sistema integrato di mappa interattiva, app e colonnine intelligenti. La app, che si chiama Evway, consente al viaggiatore responsabile di pianificare e gestire il suo viaggio elettrico, definire e vivere itinerari sostenibili, godere della pausa di ricarica usufruendo dei servizi offerti sul territorio.

Tante e diverse, davvero, le specificità dei nuovi espositori iscritti: realtà come Oikos, che propone la formazione e la partenza per progetti di ecoturismo in tutto il mondo; EAT Alimentazione Sostenibile, che fornisce informazioni da da fonte medica accreditata su come mantenere uno stile alimentare sano e sostenibile; l’associazione Il volo della Rondine, con cui sperimentare il binomio vacanze naturali e alimentazione consapevole. E una impresa sociale come Boschi Vivi, che mostra come esistano opzioni diverse e sostenibili anche per il dopo vita: con il loro servizio di interramento delle ceneri in area boschiva, offrono l’opportunità a chi lo desidera di scegliere una commemorazione più serena e di contribuire alla cura del territorio.

Tra le 177 aziende già iscritte ci sono, naturalmente, anche tanti espositori “storici”: eccellenze dell’abbigliamento etico, con specificità anche molto diverse, da Ragioniamo con i piedi che valorizza la produzione su piccola scala accorciando la filiera e rinunciando alla chimica nella lavorazione, a Fera Libens, scarpe prive di componenti di origine animale, realizzate anch’esse dai migliori artigiani.

Molte le realtà consolidate provenienti dal mondo “cibo” e dal settore turismo consapevole