Una grande cucina mette di buon umore e suscita la voglia di sperimentare ricette e sapori. Per questo ne abbiamo allestita una al padiglione 3, che sarà il cuore dei laboratori dedicati al cibo per grandi e piccini. L’ha realizzata Fossati Interni – Valcucine Monza, in sintonia con lo spirito della nostra fiera. Quindi una cucina “giusta dal mobile al piatto, perché la sostenibilità guida l’innovazione”.

Il programma di Fa’ la cosa giusta! prevede laboratori per tutti i gusti. Ci sono quelli a tema vegan o quelli che fanno scoprire materie prime poco conosciute, come la lucuma o la mesquite, ottime alternative allo zucchero. Sotto la guida della chef Marzia Riva si imparerà a preparare piatti dolci e salati, come cous cous di mais alla medio-orientale (con datteri), crumble di mango al cocco, bocconcini di riso alla mela o “zuppetta” di spinaci: piatti a basso indice glicemico e senza glutine.

Dalla capsula compostabile di caffè Lavazza, realizzata in Mater-Bi in collaborazione con Novamont, si può arrivare non solo a fare bene al pianeta, ma anche a chiudere il cerchio della sostenibilità producendo qualcosa di totalmente differente. Cosa? Ad esempio i funghi commestibili nati dai fondi di caffè che la food blogger Lisa Casali e la giornalista Tessa Gelisio cucineranno (sabato, dalle 18 alle 19.30), proponendo al pubblico un esempio concreto di economia circolare.

La conduttrice televisiva Paola Maugeri presenterà la tecnica dell’essicazione: antichissimo metodo di conservazione tuttora prezioso per la sua capacità di conservare caratteristiche organolettiche e componenti nutritive degli alimenti (sabato 19 dalle 14 alle 15.30, a cura di Tauro Essiccatori). Domenica 20 (17.30- 18.30) il laboratorio “Facciamoli secchi!” ripercorrerà le fasi dell’essicazione e tutti i benefici, permettendo di preparare merende per i più piccini, la cucina crudista, il dado fatto in casa, la sicurezza del biologico e del km zero, tutto chiuso in vasetto di vetro.