A Milano, non mancano esperienze del genere: antiche cascine oggi inglobate nello spazio urbano, trasformate in spazi a forte vocazione artistica e sociale.  La novità, nel caso della Cascina Torrette di Trenno, è il metodo di finanziamento che renderà possibile l’impresa: è infatti un progetto selezionato dal Comune di Milano per la sua piattaforma dedicata al crowdfunding civico.

La Cascina, conservando la propria natura di luogo dedicato al lavoro condiviso, ha superato l’originaria funzione agricola e acquisito una nuova identità culturale: nei suoi 1700 mq ospita un coworking, spazi dedicati alla formazione, sale prove musicali e per eventi, una cucina popolare con birreria artigianale e un cortile comune. Perchè questo spazio all’aperto possa diventare una vera piazza per il quartiere, un luogo pubblico e dedicato a tutti, mare culturale urbano ha avviato una campagna di crowdfunding, #costruirelimprovviso, in collaborazione con il Comune di Milano e Eppela, per dotarlo di alcuni servizi gratuiti: un’isola digitale con copertura wi-fii, una casa dell’acqua, un forno condiviso, punti di ricarica per le bici elettriche, arredi per l’area verde. Il progetto di mare è stato selezionato dal Comune di Milano per entrare a far parte della prima piattaforma di finanziamento collettivo per la realizzazione di progetti d’impresa ad alta vocazione sociale. L’idea a tempo 40 giorni per raggiungere almeno il 50% del proprio obiettivo; i progetti che otterranno un finanziamento pari almeno alla metà del budget che si sono dati, beneficeranno di un contributo comunale pari alla quota restante, fino ad un importo massimo di 50 mila euro.

La campagna #costruirelimprovviso per finanziare il cortile comune di mare culturale urbano in Cascina Torrette di Trenno, chiusa il 18 giugno, ha raggiunto l’obiettivo! Il 21 giugno, festa di inaugurazione e poi durante l’estate un fitto calendario di eventi: #dopoandiamoalmare 2016.