Il 10 dicembre 2018 la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’uomo e del cittadino compirà 70 anni: fu proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite come forte segnale di ricostruzione dopo gli scempi della Seconda guerra mondiale, in un momento in cui il mondo era diviso in blocchi e trovare una piena intesa sui punti cardine del documento poteva rivelarsi una missione caparbia.
Eppure la Dichiarazione riflette l’ambizione dell’intera umanità ad un futuro di pacifica coesistenza ed è tutt’oggi un documento fondamentale nella storia dei diritti umani: un appello mondiale alla libertà e alla giustizia per tutti i popoli e tutte le nazioni, una pietra miliare nella storia globale dei diritti umani. È il documento più tradotto nel mondo, disponibile in più di 500 lingue.
A Palermo, le realtà che fanno capo allArci Stato Brado (HRYO Human Rights Youth Organization e Maghweb) promuovono e ospitano per l’occasione una mostra di Monica Dengo, calligrafa, desig