Lotta allo spreco alimentare e al cambiamento climatico: una sfida planetaria dove ognuno è chiamato a fare la propria parte.

Per questo, l’edizione 2018 di Giacimenti Urbani – Festival dell’economia circolare, fa riferimento ad alcuni dei 17 SDGSustainable Development Goals, gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. In particolare i focus principali saranno: “Sconfiggere la fame” (GOAL 2), “Ridurre le disuguaglianze” (GOAL 10), “Consumo e produzione responsabili” (GOAL 12) e “Lotta contro il cambiamento climatico” (GOAL 13).

GOAL 12. Edilizia circolare, ovvero quella che prende in considerazione il riuso dei materiali come opportunità per ridurre l’impatto ambientale, infatti il mondo delle costruzioni produce all’incirca il 40% dei rifiuti generati nell’Unione Europea. La mostra “Miniere Urbane” presenta una selezione di opere architettoniche realizzate da 20 studi di architettura specializzati nell’utilizzo di materiali di riuso, evidenzia la possibilità di utilizzare scarti industriali e non per nuove applicazioni finalizzate a scopi diversi da quello per il quale gli oggetti sono stati creati:ad esempio pale eoliche che fungono da strutture per parchi giochi, porte e finestre diventano pareti o ancora segnali stradali utilizzati come rivestimento di facciate di edifici. Di edilizia circolare si parlerà anche all’interno di un incontro dedicato, con Andrea Bonessa (Studio Bonessa),