Alla scoperta dei cammini umbri

L’Umbria è una regione dove spiritualità, arte e natura si intrecciano per creare un’esperienza di viaggio unica. Perché non esplorarla a passo lento?

All’edizione speciale di Fa’ la cosa giusta abbiamo parlato di cammini umbri in due incontri: Umbria, cammini e ciclovie della Valnerina e Verso Roma. In Umbria lungo la Via Romea Germanica.

Potrai respirare l’atmosfera suggestiva di borghi e castelli, osservare il lavoro delle botteghe artigiane nelle quali si lavorano ceramiche, legno e tessuti, ammirare le opere dei grandi maestri dell’arte. Sederti a tavola e assaporare una cucina unica nel suo genere, famosa per i prodotti d’eccellenza come olio, tartufo, vino e salumi. Abbracciare con lo sguardo un paesaggio rigoglioso, esaltato in questo periodo dai colori del foliage autunnale, ed emozionarti facendo trekking nella natura o magari scendendo in gommone lungo il fiume Nera. Un territorio da vivere un passo alla volta, per lasciarsi sorprendere.

Scopri tutte le proposte di Cammini e itinerari, a piedi o in bici, e organizza il tuo prossimo viaggio nel cuore verde d’Italia!

La Via di San Francesco

Assisi è città di Francesco e patrimonio dell’umanità! Potete raggiungere la sua basilica da nord, partendo da Firenze o dal santuario di La Verna, per immergervi nella natura e nei luoghi che hanno ispirato la vita del Santo, o da sud, lasciando Roma per attraversare la Valle Santa reatina. Un percorso che vi consentirà di conoscere la terra di San Francesco nella maniera più autentica, vivendo questi luoghi come fece lui: all’insegna della semplicità e della comunione profonda con il creato. Immersi nella vita dei piccoli borghi d’arte e nel silenzio dei monti e degli eremi, i camminatori qui potranno fare esperienza di una profonda pace interiore.

Il Cammino di San Benedetto

Un itinerario di 300 km, diviso in 16 tappe, per ripercorrere i passi di San Benedetto da Norcia: dalle pendici dei Monti Sibillini, dove nacque intorno al 480 d.C., a Monteleone di Spoleto, passando poi nel Lazio per attraversare Subiaco, dove il Santo fondò una colonia monastica e visse per 30 anni, e giungere infine all’abbazia di Montecassino, il luogo in cui scrisse la Regola e visse gli ultimi anni della sua vita. In Umbria, il Cammino del Patrono d’Europa tocca Norcia, tra i borghi più belli d’Italia, Cascia, città natale di Santa Rita, uno de principali centri spirituali dell’Umbria, e Monteleone di Spoleto, antico borgo conosciuto come “Leone degli Appennini”, circondato da vette montuose che offrono un panorama unico.

La Via Romea Germanica

Un percorso nella storia, tracciato intorno al 1236 d.C. per i pellegrini che dovevano raggiungere Roma dall’Europa settentrionale e centrale, passando per la Germania, l’Austria e l’Italia. Il tratto italiano, dalle Alpi a Roma, è diviso in 46 tappe e tocca città d’arte come Orvieto e Civita di Bagnoregio, immergendosi in paesaggi meravigliosi. Tra i luoghi più belli toccati in Umbria dal cammino ricordiamo Pozzuolo, adagiata sui colli del Lago Trasimeno, Paciano, abbracciato dai boschi e dall’arte, Città della Pieve, patria di uno tra i maggiori pittori del Rinascimento Italiano, il Perugino, e Orvieto, splendido borgo di origine etrusca dove ammirare il Duomo di Santa Maria Assunta in Cielo, capolavoro dell’architettura gotica Italiana.

Il Cammino dei Protomartiri Francescani

I primi martiri dell’Ordine dei Francescani, uccisi in Marocco nel 1220 perché difendevano la loro fede cristiana, si chiamavano Berardo, Ottone, Pietro, Accursio e Adiuto. Lungo questo cammino potrai ripercorre le loro vite, attraversando i borghi che hanno dato loro i natali – Terni, Stroncone, Aguzzo, Calvi dell’Umbria, Narni e San Gemini – e dove San Francesco predicò il Vangelo, e giungendo alla fine del viaggio al Santuario Antoniano di Terni, che custodisce le reliquie dei Santi. Una strada immersa nella natura, dalla collina ai sentieri di montagna, ricca di meraviglie da ammirare, come il monumentale Presepe in terracotta del Cinquecento di Calvi.

Italia coast to coast

Circa quattrocento chilometri, da percorrere a piedi o in bici, lungo sentieri, sterrate e strade lontane dal traffico, per apprezzare la varietà di panorami, accenti e sapori che si possono incontrare viaggiando da una costa all’altra della nostra penisola. Il percorso è suddiviso in 18 tappe giornaliere, 9 per chi si muove su due ruote: partenza da Portonovo, alle pendici del Conero, e arrivo a Orbetello, in provincia di Grosseto. Queste le tappe nella valle umbra: Nocera Umbra, antica stazione termale situata lungo la via Flaminia, Assisi, capoluogo mondiale della fede cristiana, Cannara, Bevagna, Gualdo Cattaneo, Todi, città d’arte tra le più apprezzate dell’Umbria, Baschi e infine Orvieto, con tremila anni di storia alle spalle, la cui bellezza è rimasta intatta.

La via Lauretana

Assisi e Loreto, ai due estremi opposti di questo cammino, sono tra le mete di pellegrinaggio più frequentate d’Italia: da una parte la città di San Francesco, dall’altra il paese che ospita la Santa Casa di Maria di Nazareth. Un cammino lungo 150 km, diviso in 7 tappe, da percorrere in autunno in primavera per vederne il massimo splendore. Da Assisi il percorso si dirige verso Spello, scrigno d’arte, e raggiunge l’abbazia di San Benedetto al Subasio, i cui dintorni hanno ispirato l’animo di San Francesco. Giunge poi a Foligno, dove venne stampa la prima edizione della Divina Commedia, e prosegue arrampicandosi sull’Appennino tra boschi e pascoli d’altura fino all’altopiano di Colfiorito, area protetta e culla di biodiversità. Da qui, entra nelle Marche per raggiungere infine Loreto.

Scopri tutti i video degli incontri dedicati ai cammini di questa edizione speciale online di Fa’ la cosa giusta!. Potrai guardarli qui sul sito, sul nostro canale YouTube e la pagina Facebook.