Alla scoperta del nostro Pianeta Vivente: i video dell’edizione speciale

Vi proponiamo alcuni dei video che fanno parte del focus tematico Ecosistemi e innovazione, dell’edizione speciale online di Fa’ la cosa giusta! 2020.

Vi portiamo in viaggio attraverso gli ecosistemi terrestri e marini per scoprire il mondo che cambia, e capire come mai la nostra vita è legata a doppio filo a quella di Ahmed, che dal Bangladesh è arrivato in Italia dopo aver perso la casa per un’esondazione, o del Pacific Trash Vortex, l’enorme isola di plastica accumulata dalle correnti nell’Oceano Pacifico. Sono tanti i cambiamenti che il nostro Pianeta sta vivendo, e noi dobbiamo imparare a prendercene cura.

Decennio del mare: La nostra vita dipende dal mare e il futuro del mare dipende da noi

Abbiamo esplorato solo il 20% dei fondali marini, ci sono mappe più dettagliate della Luna o di Marte che dei nostri oceani! Con il budget annuale della Nasa, la Noa, l’agenzia americana di esplorazione oceanica, potrebbe lavorare 1.600 anni. Ce lo ha raccontato Mariasole Bianco, biologa marina e punto di riferimento in Italia per gli amanti del mare: insieme a lei e a Francesca Santoro della Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO abbiamo scoperto alcune delle meraviglie nascoste in fondo al mare – la meravigliosa melodia della barriera corallina! – e quali sono i super poteri che ogni giorno possiamo usare per salvarlo. In Italia iniziamo prendendoci cura di 80.000 chilometri di costa e del Mediterraneo.

Il costo nascosto della carne

Ogni anno almeno 150 miliardi di animali sono uccisi per la produzione alimentare. Ma entro la fine del decennio, per evitare una crisi climatica irreversibile, solo in Europa dovremo tagliare la produzione e il consumo di carne dell’80%. Siamo partiti da questi dati e con Federica Ferrario, Federica di Leonardo di CIWF Italia Onlus, e i giornalisti Francesco De Augustinis e Alessando Sala abbiamo parlato di allevamenti intensivi, benessere degli animali e lettura delle etichette alimentari per provare a rispondere a questa domanda: qual è il futuro dell’alimentazione?

Imitare la natura per salvare il pianeta

Che cos’è la bioispirazione? Ce ne hanno parlato Alessandro Bianciardi, co-founder di Biomimicry Italia, e Barbara Mazzolai, Direttrice del Centro di Micro-BioRobotica dell’Istituto Italiano di Tecnologia, tracciando insieme a noi il futuro della robotica e dell’ingegneria. Abbiamo molto da imparare dalla natura: utilizzare energie rinnovabili, risparmiare acqua, ridurre i rifiuti, sono tutte strategie che la natura utilizza già da miliardi di anni per risolvere problemi sui quali l’umanità si interroga da pochi decenni. Insomma, nei libri di biologia si possono trovare tanti principi per vivere in maniera più simile agli ecosistemi una vita più sostenibile! Come diceva Albert Einstein, ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata.

Gli scarti sono oro. La rivoluzione di Daniela Ducato, l’imprenditrice più innovativa d’Italia

Non se ne parla mai, ma l’industria edilizia è la più inquinante al mondo: lo sa bene Daniela Ducato, imprenditrice più innovativa d’Italia nel 2018 secondo la rivista Fortune, che con la sua filiera Edizero produce materiali “gentili” con la terra. Zero inquinanti, zero acqua, zero coltivazioni: uguale, zero rifiuti. In un calcolo meramente economico, basato sul petrolio, per il quale continuano a combattersi guerre in tutto il mondo, Daniela Ducato ha introdotto una variabile mai presa in considerazione prima: la pace. Una vera imprenditrice “illuminata”.

Chiudiamo questo nostro viaggio con una considerazione: dobbiamo tornare a pensare al concetto di limite con un’accezione positiva. Siamo fragili, non è necessariamente qualcosa di negativo. Anche il nostro pianeta lo è: per questo il cambiamento è ora o mai più. Solo insieme possiamo spingerci più in là, e dare vita alla nostra immaginazione!

Scopri tutti i video del filone tematico Ecosistemi e innovazione qui, sul nostro canale YouTube e la pagina di Facebook.