Come rileggere la società. I video dell’edizione speciale

Orientarci nella complessità, aprirci al cambiamento, trovare nuovi modi per accorciare le distanze: sono tante le sfide fisiche ed emotive che ognuno di noi si è trovato ad affrontare in questi mesi. Abbiamo tutti sentito il bisogno di nuovi strumenti, nuove strategie, visioni, speranze per il futuro. Trovate le nostre proposte in questa playlist: dialoghi da rivedere per capire cosa è cambiato, e cosa può ancora cambiare, in meglio, da qui in poi.

Il mondo dopo il Covid-19: disequilibri, ingiustizie e nuove guerre

Il Covid-19 ha cambiato gli assetti geopolitici mondiali: 500 milioni di persone si muoveranno a causa della crisi economica, la Cina per la prima volta porterà i suoi militari all’estero, l’Oceania diventerà un nuovo polo mondiale. Queste sono solo alcune delle informazioni raccolte nell’ultima edizione dell’Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo, raccontato in questo video dal direttore Raffaele Crocco in dialogo con la giornalista Alice Pistolesi.

La Paura e la Speranza. Lezioni africane sulla pandemia

L’Africa oggi è anche innovazione: lo dimostrano la gestione della pandemia, durante la quale sono state messe in campo soluzioni creative per diffondere le buone pratiche igieniche, e la forza delle proteste di piazza. Soprattutto quelle delle cittadine e giornaliste che hanno dato voce alle donne vittime di violenza in casa, durante il lockdown. Nel continente, l’onda del cambiamento è incontenibile: ce la raccontano gli esperti Federico Monica, Padre Filippo Ivardi (direttore del mensile Nigrizia) e Marco Trovato (direttore di Rivista Africa).

Accoglienza, una risposta alla chiusura

Da tempo l’Italia è al centro di un movimento costante: c’è chi arriva e chi parte, lasciando casa, famiglia, affetti e cultura. Racconti di viaggio e di vita che spesso rimangono inascoltati. Il progetto DiMMi-Diari Multimediali MIgranti vuole ridare voce a queste storie, un patrimonio che ci aiuta a leggere la realtà in modo diverso e non allarmistico. Lo ha fatto Nicola Maranesi nel libro “L’abisso non ci separa” (Terre di mezzo Editore) che raccoglie i diari di venti emigrati italiani all’estero e venti immigrati nel nostro Paese. Latitudini, epoche e contesti diversi, ma identico il vissuto.

Lo sguardo delle donne sul domani

Ci vorranno ancora 257 anni per raggiungere la parità di genere, ma senza donne non c’è ripresa. Il perché ce lo spiegano due membri della task force della ministra Elena Bonetti per le Pari Opportunità e la Famiglia, e della piattaforma “100 donne contro gli stereotipi”: l’economista Paola Profeta e la fisica Ersilia Vaudo.

“Senza respiro”. Dopo la pandemia un nuovo modello di sanità pubblica

Senza respiro“, l’ultimo libro di Vittorio Agnoletto, medico, ricercatore e attivista, nasce per tre ragioni: non dimenticare ciò che è successo in Italia e in Lombardia durante la prima ondata del Covid-19, evidenziare le responsabilità umane, guardare in avanti. Cosa si può cambiare nell’organizzazione del servizio sanitario nazionale? Una domanda alla quale è importante trovare risposta: perché se la Lombardia fosse una nazione indipendente, sarebbe al primo posto nel mondo per numero di decessi da Covid-19.

L’alfabeto pandemico: nuove parole per leggere la società post-pandemia

Se non diamo nuovi significati alle parole, ci mancheranno gli strumenti per esprimere la realtà che stiamo vivendo: da questa riflessione è nato un nuovo alfabeto collettivo sul web promosso da Lo Stato dei Luoghi, la prima rete nazionale di rigenerazione urbana a base culturale. E da questa premessa parte la riflessione di Vera Gheno, Ermanno Curti e Ilda Curti. Un dialogo sulla potenza delle parole, artefici di nuovi immaginari e nuove azioni.

Lo spazio intorno a me

Qual è oggi il confine dello spazio personale per bambini e adolescenti? La porta della propria stanza. Parliamo dell’impatto che il distanziamento sociale ha avuto sulla loro capacità di muoversi, relazionarsi, crescere e immaginare, con l’illustratrice per l’infanzia Irene Penazzi, lo psicologo Luca Massironi e l’architetto Paola Meardi.

Quello sul Covid-19 è un dialogo aperto, condiviso, ricco: qui trovate tante altre riflessioni.

È possibile rivedere tutti i video dell’edizione speciale online di Fa’ la cosa giusta! 2020.