Insieme, e con uno sguardo allargato.
Vogliamo ripartire così con Fa’ la cosa giusta! in una edizione che sarà speciale per le date (di solito l’appuntamento è in primavera), per le misure di sicurezza e, soprattutto, per il tempo che viviamo.
Questo è un tempo di passaggio, da un “prima” a un “dopo”, e noi vogliamo esserne parte aiutando -come abbiamo scritto nella nostra mission- il futuro a nascere: non è solo una sfida, non è solo un’opportunità, è il nostro impegno di sempre. Per questo siamo qui a ridarci appuntamento a novembre: per riconnettere i fili rossi tra ciò che accade a livello globale e i nostri comportamenti quotidiani. Abbiamo imparato che scelte semplici come usare la mascherina o lavarci le mani hanno un impatto enorme sulle vite di tutti; lottiamo perché la stessa consapevolezza e la stessa cura ci siano per l’ambiente in cui viviamo, quello naturale e quello sociale: noi non siamo solo salute, ma anche bellezza, giustizia, relazioni, cultura!
Appuntamento a novembre: un ricco programma di appuntamenti on line ci condurrà a esplorare i temi di Fa’ la cosa giusta! nelle settimane precedenti la fiera e poi, finalmente, ci rivedremo, con tutte le cautele del caso, per scoprire quella “narrazione in 3D” che è Fa’ la cosa giusta!: con i produttori, le loro storie, gli amici, i visitatori che siamo tutti noi, per conoscere e approfondire riflessioni e buone pratiche verso un nuovo modo di produrre e consumare. E, appunto, di pensarci insieme!