Alla scoperta dei Cammini d’Italia

L’edizione speciale di Fa’ la cosa giusta! 2020 ha ospitato un calendario di appuntamenti dedicato ai cammini, con webinar su prenotazione e incontri in diretta qui sul sito, la pagina Facebook e il canale Youtube. Vi abbiamo raccontato i Cammini d’Italia, un tour a passo lento tra gli itinerari più belli da percorrere in Umbria, Valle d’Aosta, Lazio ed Emilia-Romagna. Per scoprire i mille volti e le tradizioni di questi territori, promuovere esperienze all’aria aperta e diffondere il turismo sostenibile. É possibile rivedere tutti gli incontri qui sul sito, il canale Youtube e la nostra pagina Facebook.

I cammini dell’Umbria

Umbria, cammini e ciclovie della ValnerinaGUARDA IL VIDEO
La Valnerina è uno dei simboli naturali dell’Umbria, il luogo ideale per viaggiare all’aria aperta tra borghi, sentieri e percorsi. Un’esperienza di immersione nel paesaggio, vario e rigoglioso, che si apprezza appieno lungo i numerosi e antichi sentieri della valle. Sul territorio vengono proposti percorsi in bici, lungo il vecchio tracciato della Ferrovia Spoleto-Norcia e la ciclovia del fiume Nera, ma anche percorsi e vacanze a piedi, lungo il Cammino di San Benedetto che da Norcia a Cassino giunge al Parco Nazionale dei monti Sibillini e ai borghi di Cascia e Monteleone di Spoleto. Luca Ministrini (ideatore e presidente del soggetto promotore La SpoletoNorcia in MTB), Sebastiano Torlini (archeologo e guida escursionistica), Simone Frignani (autore della guida “Il Cammino di San Benedetto”, Terre di mezzo Editore) e Gianluigi Bettin (autore della guida “La Via di Francesco”) sono i protagonisti dell’incontro organizzato da Sviluppumbria.

Verso Roma. In Umbria lungo la Via Romea Germanica GUARDA IL VIDEO
La Via Romea Germanica, che da Castiglione del Lago arriva ad Orvieto lungo una delle “Rotte Culturali Europee” promosse dal Consiglio d’Europa, è un percorso straordinario ricco di storia, cultura, piccoli borghi e paesaggi naturali. Si tratta di uno dei principali itinerari che nel Medioevo collegavano il Mare del Nord con Roma e la Terra Santa, una via che vide il passaggio di re, papi, crociati, santi, pellegrini ed eserciti. Lo scopriamo con Flavio Foietta, cofondatore dell’Associazione Italiana della Via Romea, Francesco Biondi, Louis Montagnoli, Simone Frignani e Gianluigi Bettin. L’appuntamento è organizzato da Sviluppumbria.

Un nuovo modo di scoprire la Sicilia

Vie sacre e cammini religiosi in SiciliaGUARDA IL VIDEO
Vie Sacre Sicilia è la rete siciliana dei cammini sacri: un progetto nato per riunire gli itinerari che, in tutte le provincie dell’isola, coniugano l’esperienza religiosa con quella escursionista, proprio come accade sul Cammino di Santiago de Compostela. Il camminatore in questi luoghi è sia pellegrino sia turista, interessato a scoprire i luoghi, i territori e le comunità sul suo percorso. Oltre 20 cammini , alcuni già pronti e in parte strutturati per accogliere i viandanti, come la Via dei Frati (da Caltanissetta a Cefalù per scoprire l’entroterra siciliano) o il percorso Sulle Orme di san Bernardo (da Corleone a Sciacca), altri poco poco più che un’idea sulle mappe. Ne parliamo con il rappresentante della CEI Sicilia don Roberto Fucile, tra i principali promotori del progetto, Gioacchino Martorana, presidente dell’Associazione Animosa Civitas di Corleone, Santo Mazzarisi presidente del Comitato Amici della Via dei Frati e Gandolfo Ganci di Regione Sicilia che presenta l’Atlante regionale dei cammini.

Le bellezze della Valle d’Aosta a passo slow

Cammino Balteo: il volto slow della Valle d’AostaGUARDA IL VIDEO
Per scoprire il lato più umano (e forse più bello!) della Valle d’Aosta. Ai piedi delle Alpi Occidentali, le vette “tetto d’europa”, il Cammino Balteo attraversa i territori della media montagna: quelli abitati e coltivati da millenni, attraversati da una fitta rete di mulattiere antiche e scanditi da ponti, castelli e forti. Un itinerario versatile, da vivere secondo le proprie esigenze: a tappe in famiglia, di corsa per gli sportivi o senza fretta per immergersi nel cuore delle Alpi. Insieme ai promotori del percorso e agli autori della guida “Il Cammino Balteo” (Terre di mezzo Editore) vi racconteremo tutti i suoi segreti, dai luoghi più belli ai piatti imperdibili della cucina locale, fino all’attrezzatura necessaria con cui partire. L’incontro con gli autori, Franco Faggiani e Roberta Ferraris, e Laurette Proment, Assessorato al Turismo della Regione.

Cammino Balteo. Una scoperta da vivere un week-end alla volta GUARDA IL VIDEO
Il Cammino Balteo, inaugurato nel 2019, è un grande itinerario che da concretezza a un “camminare lento” non solo attento al territorio e al suo ricco e diversificato patrimonio, ma importante perché rivolto a un ampio target di utenti e, per questo motivo, realmente capace di “aprire” la montagna a tutti, a chiunque abbia voglia di scoprirla a partire dal proprio personale approccio in termini di spirito, di gusti e di preparazione fisica.
Percorrere il Cammino Balteo significa apprezzare la “media montagna”, fatta di quote non impossibili, soleggiati terrazzi affacciati sul fondovalle, arditi vigneti arrampicati sulle rocce, villaggi dalla lunga storia e dalle solide tradizioni. Un anello che abbraccia l’intero fondovalle e che, grazie alla suddivisione in 23 tappe, consente di scoprire progressivamente il territorio, dalla Bassa all’Alta Valle e viceversa, “un week-end alla volta”. Un “camminare curiosando” e “su misura”, tra castelli, torri e cappelle, bellezze paesaggistiche ed eccellenze enogastronomiche. Ne parliamo con Stefania Soudaz, Stella Bertarione.

Lazio: il Cammino Naturale dei Parchi e la Via Amerina

Vivere l’avventura. Il Cammino Naturale dei ParchiGUARDA IL VIDEO
Se siete alla ricerca di un vero cammino nella natura e sognate l’avventura, il Cammino Naturale dei Parchi è quello che fa per voi. Un percorso di 430 km che in 25 tappe attraversa 4 parchi regionali, 2 riserve naturali e il Parco Nazionale del Gran Sasso. Ideato da un gruppo di tecnici e guardiaparco delle aree protette della Regione Lazio, il cammino vuole promuovere il turismo lento, la scoperta delle aree interne, dei borghi dell’Appennino e della ricca biodiversità di questi territori che ospitano popolazioni di lupi, cervi, aquile reali e dell’orso bruno marsicano. Un appuntamento per prepararsi al viaggio con Vito Consoli e Alessandro Giordani, che hanno visto nascere il progetto fin dall’inizio, e Giorgia Marinelli, autrice del blog “Travel Dream Smile” che ha percorso tutto il cammino quest’estate. Modera Paolo Piacentini, presidente di FederTrek.

La Via Amerina, tra fascino bizantino e turismo ruraleGUARDA IL VIDEO
Un percorso antico, nato nel III secolo d.C. per collegare Roma ai territori umbri. Rotta fondamentale per la diffusione del cristianesimo, da Veio, località a pochi chilometri dalla capitale, giungeva ad Ameria (oggi Amelia) in Umbria. Oggi è possibile percorrerne a piedi il tratto da Assisi a Roma, seguendo i passi degli antichi pellegrini lungo 200 km e 11 tappe, alla scoperta delle bellezze naturali e artistiche del territorio. Lungo la strada il camminatore potrà incontrare luoghi vocati alla tutela dell’ambiente come il Bio-distretto della Via Amerina e delle Forre, che riunisce i comuni locali intorno a progetti sulla sostenibilità – dall’agricoltura biologica e pulita al ciclo dei rifiuti, dall’energia all’alimentazione, per lo sviluppo di esperienze e percorsi di turismo sostenibile. Ospiti Giorgio Felini, che ha promosso e diretto il Progetto per la valorizzazione dei comuni della Via Amerina, Paolo Piacentini, presidente di FederTrek, Walter Nilo Ciucci, presidente dell’associazione Uncover Umbria, e don Remo Giardini.

I Cammini dell’Emilia-Romagna

Cammini dell’Emilia-Romagna GUARDA IL VIDEO
L’Emilia-Romagna è terra di cammini! Da sempre luogo di passaggio per commercianti e viaggiatori, i suoi itinerari, che correvano tra abbazie, conventi e stazioni di sosta, erano fonte di sicurezza per i viandanti. Oggi, quegli stessi tracciati conducono i turisti alla riscoperta dell’anima slow del territorio, tra natura, religione e arte. Con diciotto percorsi, di cui tre grandi rotte europee che collegano il nord Europa con Roma e poi con Gerusalemme, non c’è che l’imbarazzo della scelta per il camminatore in cerca della sua prossima avventura! Andiamo alla scoperta delle esperienze, delle attività e delle storie di chi vive questi territori, con Alessia Ghirardi, Don Raimondo Sinibaldi, Flavio Foietta, Luca Bruschi, Monica Valeri e Stefano Lorenzi. GUARDA

Monasteri aperti in Emilia-Romagna GUARDA IL VIDEO
Alla scoperta del sacro e del silenzio in Emilia, tra pievi sulle vie storiche dei pellegrinaggi e luoghi di devozione popolare. In viaggio nel patrimonio artistico-spirituale emiliano si possono incontrare frati e monache di clausura, seguire affascinanti visite guidate con esperti d’arte, concerti di musica sacra, laboratori di scrittura medievale e passeggiate notturne. Il cammino diventa così un modo per riappropriarsi del proprio tempo e dei propri spazi, un’occasione per entrare in sintonia con noi stessi, lontano dalla fretta e dal disordine della quotidianità. Ne parliamo con Agata Cleri, Angelo Dall’Asta, Don Tiziano Zoli, Franco Boarelli, Johnny Farabegoli e Monica Valeri. GUARDA

Scopri e guarda anche tutti gli altri appuntamenti del focus tematico La settimana dei cammini.

È possibile rivedere tutti gli incontri qui sul sito, il canale Youtube e la nostra pagina Facebook.



One thought on “Alla scoperta dei Cammini d’Italia

Comments are closed.