Sono state un successo di pubblico le iniziative per vincere “la tristezza di una città vuota, con i teatri chiusi”. Dalla Verdi al Museo della scienza, teatri e musei hanno rilanciato sul web gli spettacoli o visite guidate. E in calendario ci sono nuove proposte per i prossimi giorni.  

Spettacoli e concerti ai tempi del Coronavirus

Per l’emergenza coronavirus i teatri di Milano sono chiusi, ma il pubblico continua ad essere numeroso ad ogni spettacolo. Almeno per quei teatri che hanno trovato una soluzione alternativa alla cancellazione degli appuntamenti in calendario. E così, tra dirette streaming e video caricati su Youtube, la cultura non si è fermata in queste giornate. Orchestra LaVerdi, Atir Teatro Ringhiera e No’hma nel giro di pochi giorni si sono organizzati per rilanciare sul web quel che avrebbero proposto nelle loro sale.
LaVerdi ha schierato in tre distinte serate il Quartetto d’Archi delle Prime Parti, (composto da Luca Santaniello, Lycia Viganò, Gabriele Mugnai e Tobia Scarpolini), il Duo di Arpe (composto da Elena Piva e Marta Pettoni) e il Duo Clarinetto e Pianoforte (composto da Fausto Ghiazza e Simone Pedroni). Racconta Ruben Jais, direttore generale e artistico della Fondazione:

“Il primo video ha raggiunto quasi 2mila visualizzazioni, è come se avessimo riempito il teatro quella sera e ogni giorno ci sono persone che guardano uno dei tre spettacoli. Le conseguenze di questa situazione di crisi non saranno probabilmente di breve durata, ma ciò deve stimolare tutti noi milanesi a raddoppiare i nostri sforzi per ricordare al mondo esterno che ci guarda gli incredibili risultati che la città è stat