Edizione 2020 rinviata

Con dispiacere le associazioni de La Notte dei senza dimora hanno deciso, per prudenza, di rimandare l’evento per poterlo fare in piena sicurezza appena possibile.
La premiazione del concorso avverrà per ora in forma privata, con la consegna dei premi ai vincitori, e poi quando sarà possibile si farà una festa grande con tutti.
Nel mentre chiediamo a tutti di mantenere un’attenzione speciale per chi si trova per strada, soprattutto in questo primo inverno.
Grazie e a presto

——

In occasione della Giornata Onu per la lotta contro la povertà, le iniziative a Milano, Palermo e Roma per riflettere sulla condizione di chi vive in strada.

Sarà un’edizione molto particolare la ventunesima Notte dei senza dimora a Milano, storica iniziativa che ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini e le istituzioni sulla condizione dei senza dimora. Si terrà sabato 17 ottobre, in occasione della Giornata mondiale Onu per la lotta alla povertà. Nata da un’idea di Terre di mezzo, a Milano viene organizzata insieme a una ventina di associazioni. Di solito si svolgeva in una delle piazze, ma la pandemia impone una forma diversa: si terrà quindi nel giardino di Casa Jannacci, ex dormitorio comunale, in Viale Ortles 69, dove potranno accedere solo 150 persone. L’evento però potrà essere seguito in diretta sul sito lanottedeisenzadimora.org e sul profili Facebook.

Come è ormai nella tradizione, sarà una Notte all’insegna della musica e dell’arte. Le porte di Casa Jannacci si apriranno alle 16 e poco dopo si esibiranno “Cor Unum”, l’ensemble composto da persone con e senza dimora, e alcuni musicisti di strada. Dalle 17.15, un momento di condivisione sul difficile passaggio del periodo del lockdown e sul vissuto delle persone senza dimora, con testimonianze dei diretti interessati, volontari e operatori delle associazioni. Si rifletterà sulle criticità passate e sui possibili strumenti per affrontarle nel caso che ci siano situazioni simili nei prossimi mesi e sulla preparazione al primo inverno in epoca di Covid.

Dalle 18.30 si terrà la premiazione della quarta edizione del Premio Amalia Isacchi Samaja per gli “Artisti che vivono in strada”. Quest’anno il premio ha come tema: “Vir – virus – virtus” interrelazione tra umanità (vir, in senso lato), il virus, e la capacità, la forza, il coraggio e la capacità (virtus) di combatterlo e vincerlo. Il premio si articola nelle sezioni: Narr