Sono 900 i chilometri che uniscono Roma e Santa Maria di Leuca lungo la Via Francigena del Sud, tra borghi nascosti, sapori autentici, paesaggi indimenticabili da vivere a piedi. Fascino antico e bellezze naturali contraddistinguono una delle più famose Vie che collega il nord Europa al Mediterraneo, Roma a Gerusalemme: un ponte tra Oriente e Occidente da percorrere a passo lento.

Da anni si sta lavorando al cammino per renderlo percorribile, coinvolgendo le Regioni e le associazioni locali, in modo da offrire accoglienza ai pellegrini, e nel 2021 uscirà la guida edita da Terre di mezzo.

La Via Francigena del Sud è una stratificazione abissale di storie ed epoche diverse: reminiscenze romane, chiese bizantine e menhir. Un cammino a lunga percorrenza ricco di paesaggi diversi l’uno dall’altro, dagli Appennini alle coste della Puglia, lungo un percorso che nell’antichità connetteva l’Europa con il Mediterraneo.

Un patrimonio economico, culturale, sociale e religioso che accoglie camminatori da ogni parte d’Italia e d’Europa, per la sua bellezza e la calorosa accoglienza delle popolazioni. Un’esperienza di viaggio che riesce a sorprendere ogni volta i camminatori.

Le amministrazioni locali si stanno adoperando per fare in modo che il pellegrino venga accolto di tappa in tappa con i servizi necessari e portare ricadute positive sul territorio.
A seconda delle proprie disponibilità di tempo, si può fruire del percorso in modo modulare, durante tutto l’arco dell’anno, con varianti anche invernali.

Il cammino è incontro, diamo quindi voce a coloro che operano per rendere possibile questa esperienza. Scopriamo a che punto sono i lavori insieme ad Andrea Massari, Angelofabio Attolico, Enrica Morgese, Maria Corno, Mattia Schieppati.

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy Policy.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto

Vi ricordiamo che è possibile rivedere i video degli incontri della Settimana dei cammini qui sul sito e il nostro canale YouTube.