Da Roma a Santa Maria di Leuca lungo la Via Francigena del Sud

Sono 900 i chilometri che uniscono Roma e Santa Maria di Leuca lungo la Via Francigena del Sud, tra borghi nascosti, sapori autentici, paesaggi indimenticabili da vivere a piedi. Fascino antico e bellezze naturali contraddistinguono una delle più famose Vie che collega il nord Europa al Mediterraneo, Roma a Gerusalemme: un ponte tra Oriente e Occidente da percorrere a passo lento.

Da anni si sta lavorando al cammino per renderlo percorribile, coinvolgendo le Regioni e le associazioni locali, in modo da offrire accoglienza ai pellegrini, e nel 2021 uscirà la guida edita da Terre di mezzo.

La Via Francigena del Sud è una stratificazione abissale di storie ed epoche diverse: reminiscenze romane, chiese bizantine e menhir. Un cammino a lunga percorrenza ricco di paesaggi diversi l’uno dall’altro, dagli Appennini alle coste della Puglia, lungo un percorso che nell’antichità connetteva l’Europa con il Mediterraneo.

Un patrimonio economico, culturale, sociale e religioso che accoglie camminatori da ogni parte d’Italia e d’Europa, per la sua bellezza e la calorosa accoglienza delle popolazioni. Un’esperienza di viaggio che riesce a sorprendere ogni volta i camminatori.

Le amministrazioni locali si stanno adoperando per fare in modo che il pellegrino venga accolto di tappa in tappa con i servizi necessari e portare ricadute positive sul territorio.
A seconda delle proprie disponibilità di tempo, si può fruire del percorso in modo modulare, durante tutto l’arco dell’anno, con varianti anche invernali.

Il cammino è incontro, diamo quindi voce a coloro che operano per rendere possibile questa esperienza. Scopriamo a che punto sono i lavori insieme ad Andrea Massari, Angelofabio Attolico, Enrica Morgese, Maria Corno, Mattia Schieppati.

Vi ricordiamo che è possibile rivedere i video degli incontri della Settimana dei cammini qui sul sito e il nostro canale YouTube.