Arte, manualità, idee gentili per il futuro: scopri il programma culturale di Fa’ la cosa giusta! 2022

Il cuore di Fa’ la cosa giusta! è il suo programma culturale: incontri, laboratori, mostre e performance artistiche che scandiranno le tre giornate dell’evento – 29 e 30 aprile, 1 maggio – invitando i visitatori a guardare con concretezza e spirito critico ai temi del futuro, dalla sostenibilità ambientale a quella sociale. Ad aiutarci a navigare nella complessità del presente, la voce dei suoi protagonisti. Come filo rosso avremo la gentilezza: una virtù da esercitare ogni giorno, nel modo in cui ci rapportiamo al pianeta, a noi stessi e agli altri.

Per partecipare agli appuntamenti del programma culturale è sufficiente prenotare il proprio ingresso in fiera sul nostro sito: tra una visita agli stand e l’altra potrete accedere liberamente agli incontri, che trovate presentati nella pagina dedicata
Ma passiamo ora alla presentazione di alcuni degli appuntamenti in programma!

Un viaggio in bicicletta può lanciare un messaggio di impegno per il clima? È questa la sfida di due cicloturisti e attivisti, Domenico Romano e Pietro Angelo Lo Bue, che a giugno partiranno da Lampedusa alla volta di Capo Nord. Quaranta giorni di viaggio, lungo 7.500 chilometri, attraverso tutta l’Europa. I protagonisti di questa avventura, supportata da Legambiente, ne parleranno venerdì 29 aprile alle 17 nella Piazza Fa’ la cosa giusta! 

Un altro esploratore, Gabriele Gregori, campione del canottaggio olimpico italiano, ogni giorno dopo gli allenamenti setaccia rive e insenature per liberare il grande fiume dalla sporcizia: sarà con noi domenica 1° maggio ore 16. Corri, pattina, rema e…pulisci il mondo! in compagnia di Andrea Amato, presidente dell’associazione Wau – We are urban Milano e Simone Lunghi, fondatore degli “Angeli dei Navigli”.

Piccole azioni alla portata di ognuno di noi che possono cambiare il mondo, e il nostro sguardo sul pianeta: come quelle di cui ci parlerà Lisa Casali, nell’incontro dedicato a un’economia domestica più sostenibile Come diventare un vero consumatore green, nel quale attraverso quiz e momenti interattivi proveremo a risolvere i dilemmi del consumo critico e a svelare il green-washing. Sabato 30 aprile, ore 16. 

Sempre di buone pratiche parleremo nell’incontro con Stefano Grimelli Zenhabitat per una casa sana e felice per migliorare il nostro benessere abitativo con piccoli gesti, dal decluttering al riordino, dalla scelta dei colori a quella delle piante da avere in casa! Sabato 30 aprile, ore 15. 

In fiera parleremo anche di benessere mentale, un tema portato alla ribalta negli scorsi mesi sull’onda del bonus psicologico e dell’impatto della pandemia sui nostri stili di vita e sulla nostra visione del futuro. Ne parleremo sabato 30 aprile alle ore 14 con la psicoterapeuta Roberta Guzzardi, in arte @rob_art_illustrazioni, che nel libro “Io e (il mostro)” edito da Rizzoli racconta attraverso il fumetto la convivenza con i lati più ingombranti di noi stessi. Un dialogo per imparare a conoscersi e comprendersi nella propria unicità che può essere messo in moto anche dall’arte: ad accompagnare l’incontro ci sarà infatti anche Glenda Pagnoncelli, drammaterapeuta e docente di dramma/teatro terapia.

Un tema da sempre presente è quello della giustizia sociale. Gad Lerner dialogherà con Alex Zanotelli, missonario comboniano già direttore della rivista Nigrizia, durante la presentazione del libro Lettera alla tribù bianca, (Feltrinelli) in cui Zanotelli torna a denunciare l’insostenibilità dell’attuale sistema economico-finanziario e prospetta delle possibili vie d’uscita. Appuntamento con Perché non siamo una umanità plurale sabato 30 aprile, ore 14. 

Rimaniamo in Africa per presentarvi la mostra Terra Madre, che racconta attraverso lo sguardo di grandi fotografi tra cui il celebre Steve McCurry, la sfida della sostenibilità ambientale in Africa. Un’esposizione imperdibile, per la quale ringraziamo Rivista Africa, con la quale da tanti anni abbiamo il piacere di collaborare. 

Una madre porta in salvo, in un catino, sua figlia, nel Sudan del Sud alluvionato. Peter Caton (courtesy of Action Against Hunger)

Entriamo così nell’ambito artistico, che in Fiera non può davvero mandare. Il monologo teatrale Genesi del rigenero, scritto e interpretato da Beppe Allocca, racconta con intelligenza e ironia il riciclo degli scarti nel distretto tessile di Prato. Un evento che si colloca a pochi giorni dalla “Fashion Revolution Week”, che promuove la moda critica così come facciamo noi insieme a tutti gli espositori dell’area Critical Fashion della fiera. Uno spettacolo da non perdere, sabato 30 aprile, ore 17.

Mostre, spettacoli ma non solo: in fiera arriva anche il cinema con la proiezione di One Earth – Tutto è connesso (Italia, 2021, 93′) il documentario di Francesco De Augustinis che racconta in che modo il nostro sistema alimentare è collegato alla crisi climatica che stiamo vivendo, in un viaggio tra Cina, Europa e Sud America. Alla proiezione sarà presente anche il regista che risponderà alle domande del pubblico. Il documentario è stato proiettato solo una sola volta a Milano: un appuntamento da non perdere, quindi! Domenica 1° maggio, ore 16.

In questa carrellata di “assaggi” del programma culturale della fiera non potevano certo mancare i laboratori, che da sempre attirano le famiglie e tutti coloro che sono appassionati di manualità, autoproduzione e do it yourself.

Con Monica, in arte “Geppetta la falegnama” il 30 aprile alle 16 e il 1° maggio alle 11 nella Piazza Ecofficine i bambini sopra i 6 anni potranno costruire un meraviglioso abbecedario degli animali servendosi di materiali riciclati. Il laboratorio è su prenotazione (scrivere una mail a [email protected]) affrettatevi, i posti sono limitati! 

Diamo invece appuntamento ai più grandi sempre venerdì 29 aprile alle 17 per il laboratorio di cosmetica ispirato da Belle di natura, manuale corredato da splendide illustrazioni di Terre di mezzo editore, e organizzato da La Saponaria, nostro storico espositore. Stand IA1, sezione Cosmesi naturale e bio, padiglione 4.

Appuntamenti per tutti i gusti, insomma: speriamo di avervi incuriositi e invogliati a venire a visitare la nostra fiera! Ma non abbiamo ancora detto la cosa più importante: l’ingresso è gratuito. Per partecipare alla manifestazione è sufficiente prenotare il proprio ingresso qui

Vi ricordiamo che una parte importante del programma culturale è organizzata dall’associazione INSIEME NELLE TERRE DI MEZZO – ODV, che vi invitiamo a sostenere con un contributo anche piccolo, ma per noi prezioso, a questo link. Facendo una donazione investire con noi sul futuro e date un riconoscimento importante al nostro lavoro e a tutta la manifestazione.

Ci vediamo a Fa’ la cosa giusta!, dal 29 aprile al 1° maggio a fieramilanocity!