Una fiera da gustare: scopri tutte le proposte culinarie di Fa’ la cosa giusta! 2022

Sono buonissimi, giusti e raccontano storie di persone e territori. Dallo sfincione siciliano alla focaccia genovese, dalle orecchiette con le cime di rapa al “panino battuto” con coppa e pancetta, dalle polpette al sugo alle panelle… è un tripudio di sapori a Fa’ la cosa giusta!. Grazie alle cucine degli street food e ai punti ristoro, che uniscono una scelta attenta e sostenibile delle materie prime al desiderio di raccontare il territorio da cui provengono o la storia che le ha portate su strada. In alcuni casi anche storie di impegno civico, come quello dell’Antica Focaccieria di San Francesco contro il racket delle estorsioni.

I protagonisti dell’area Street Food al Padiglione 3 li riconoscerete dal furgoncino, o dai profumi e colori irresistibili che provengono dagli stand! Scegliete il vostro preferito e per mangiare accomodatevi nell’area tavoli, tenendo a portata di mano il Green Pass base.

100masserieintour – Crispiano (TA) stand SF5
Per assaggiare le eccellenze enogastronomiche pugliesi!

Antica Focacceria S. Francesco Cucina Popolare Siciliana dal 1834 stand SF7
Le più rinomate specialità popolari di Palermo: u’ pani ca’ meusa, le panelle, i cazzilli, lo sfincione, le crocché di latte, ma anche arancine, sarde a beccafico, caponata di melanzane, cannoli…

Bedda – Cucina Siciliana di Strada stand SF4
Pane Cunzatu in quattro versioni,tutte da scoprire: Scopello, Basiluzzu, Marzamemi, Nebrodi. E come dolce? Torta Cunzata!

Il Batarö dell’Alta Val Tidone stand SF3
Direttamente dall’Alta Val Tidone, il Batarö: un ‘’panino’’ schiacciato farcito con i prodotti tipici del territorio come Coppa e Pancetta DOP di Piacenza e formaggi locali.

La Polpetteria stand SF2
Polpette, dalle tradizionali alle gourmet, per tutti i gusti!

Maninfarina – Autentica Focaccia Genovese stand UA16
Una focaccia genovese genuina, prodotta seguendo i dettami della tradizione!

I Punti Ristoro sono sparsi per la fiera: veri e propri “ristoranti” con tavoli e menù completi, dal primo al dolce. Vi ricordiamo che non si effettua servizio al tavolo, e per sedersi è obbligatorio il Green Pass base.

Olinda, nata nel 1996 con l’obiettivo di promuovere imprese sociali, inserimenti lavorativi e inclusione di persone con problemi di salute mentale, nell’ambito dei progetti di superamento dell’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano: in fiera preparerà la pizza, al padiglione 4.

Ecopesce, che cucina prodotti ittici trattati unicamente con la tecnologia del freddo, lavorati immediatamente e con amore, a pochi metri dalle banchine del porto ove vengono consegnati dai pescatori. Li trovate al padiglione 3.

E poi ancora l’hamburger e le patatine fritte bio di Officina della birra (padiglione 4), il Self-Service e il bar con proposte vegetariane e vegane di fieramilano.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta dunque, per un pasto completo o un cartoccio da gustare al volo: vi aspettiamo in fiera, affamati!