la settimana dei cammini
giovedì 26 Novembre ore 14:30


Camminando verso Sud. Luoghi, storie e racconti

I cammini del sud visti da tre prospettive diverse, dalle Marche alla Sicilia passando per il Cilento


Ricevi un promemoria

Il Sud è in cammino e ha capito – prima di altri! – che l’unione fa la forza.
Davide Comunale, responsabile Vie Francigene di Sicilia, Settimio Rienzo, ideatore del Cammino di San Nilo nel Cilento e Francesco Senatore, consigliere FederTrek si confronteranno sulla costituenda Rete dei Cammini del Sud, che riunisce le associazioni nella realizzazione e valorizzazione di percorsi di mobilità lenta. La rete si è dotata di strumenti tecnici comuni di progettazione e standard di qualità in modo da assicurare ai camminatori un’esperienza unica all’altezza delle aspettative.

Un obiettivo che si concretizza in alcune esperienze virtuose come quelle del Cammino di San Nilo nel Cilento, del Cammino nelle Terre Mutate e delle Vie Francigene della Sicilia. Tre esempi tra i progetti che fanno parte della Rete e rappresentano in modi diversi le realtà dell’Appennino interno, dei piccoli borghi che resistono e conservano identità e bellezza.

Organizzato da: Gazania APS, FederTrek e Vie Francigene della Sicilia





altri appuntamenti che potrebbero interessarti


23 Novembre ore 13:00
Mente, corpo, spirito. Stare bene un passo dopo l’altro
Con: Alberto Pugnetti, Gabriele Rosa, Massimo Dorini, Roberta Cortella
Benessere fisico ma non solo, il cammino può far bene a sé e agli altri ma anche trasformarsi in occasione di riscatto.

24 Novembre ore 13:00
Cammino Balteo: il volto slow della Valle d’Aosta
Con: Franco Faggiani, Laurette Proment, Roberta Ferraris
Scopri tutti i segreti del percorso: quando partire, come organizzare il viaggio, cosa portare…

24 Novembre ore 14:30
È vero boom quello dei cammini in Italia? Parola ai tour operator
Con: Alberto Conte, Fabrizio Teodori, Marco Baglioni, Tullia Caballero
Il turismo è tra i settori più colpiti dalla pandemia. Può essere il viaggio lento la soluzione per risollevare il settore?