ore –


Che cos’è l’apicoltura urbana – Mostra fotografica

Una pratica ormai diffusa in tutto il mondo come strumento di sensibilizzazione su importanti temi come la scomparsa delle api, il ruolo fondamentale degli insetti impollinatori e la biodiversità


L’apicoltura urbana non è una realtà di nicchia: numerose città del mondo ospitano alveari tra i loro grattacieli e giardini. New York, S.Francisco, Tokio, Parigi, Londra, Seoul, Vienna, Berlino oltre a Roma, Torino, Milano, Bologna, Bolzano, Cesena, Palermo e tante altre, sono metropoli che hanno già una doppia “anima sociale”: quella dell’uomo e quella dell’ape. In questo senso l’apicoltura urbana è un bellissimo punto d’incontro tra massima urbanizzazione e massima naturalità. È una possibilità per l’uomo di riconciliarsi con la natura troppo spesso bistrattata e sfruttata e di tornare in piena armonia con essa.
Le città sono habitat possibili per le api in quanto offrono loro un pascolo diversificato di nettari e pollini grazie alla variabilità di specie botaniche presenti nei parchi, nei viali ma anche semplicemente sui balconi o nei terrazzi.

Organizzato da: Apicolturaurbana.it