ore –


Cibo e salute. La biodiversità è vita: proteggiamola!

La biodiversità è minacciata dall’agricoltura intensiva e dalle multinazionali industrial-alimentari: è tempo per una rinnovata resistenza. Ne parliamo con Navdanya International e Terra Nuova


Una vera rivoluzione oggi deve partire dalla produzione del cibo, un grande campo di azione dove il sistema agroalimentare globalizzato ha cancellato la biodiversità, avvelenato il suolo e reso la nostra dieta sempre più omologata e insostenibile. Il cambio di paradigma si impone anzitutto nella produzione agricola e nella salvaguardia dell’ambiente, da cui dipendono il mantenimento degli ecosistemi e della salute dell’uomo. Occorre dunque un’inversione di rotta a cominciare dal nostro stile di vita: bisogna dire sì ai sistemi agricoli naturali su piccola scala, per recuperare la vitalità del cibo e garantire un accesso più democratico alle risorse della terra. E bisogna dire no alla avanzata di un modello produttivo basato sullo sfruttamento di popoli ed ecosistemi. In gioco c’è la nostra salute e la sopravvivenza pacifica sul pianeta Terra. Ne parliamo domenica 10 marzo alle 12 con Manlio Masucci di Navdanya International, Lucio Cavazzoni di Alce Nero e Nicholas Bawtree di Terra Nuova

Organizzato da: Terra Nuova