ore –


Imparare a “tornare”, le scuole si raccontano

A confronto alcune delle scuole che insegnano a tornare a vivere nelle terre agricole


Parliamo di scuole perché per tornare a vivere e lavorare nei nostri territori rurali o montani bisogna farlo in modo consapevole, acquisendo nuove professionalità, sperimentando e incrociando saperi tradizionali e tecniche aggiornate, un cambiamento culturale e uno sguardo visionario quanto pratico.
Per farlo abbiamo invitato i diversi protagonisti e i giovani agricoltori, vincitori del bando, della prima sessione della Scuola del Ritorno (SGAM), tenutasi a Paraloup dalla Fondazione Nuto Revelli in collaborazione con la Rete del Ritorno; l’Ass CAscinet che a Cascina Sant’ Ambrogio di Milano porta sede delle sue scuole consapevoli per giovani agricoltori; Il Movimento internazioanle Woofing che da tempo scambia competenze agricole fra giovani aspiranti agricoltori di tutto il mondo; il Comune di Milano che a Cascina Nosedo porta l’innovazione agricola di giovani agricoltori urbani con il progetto Open Agri.

Organizzato da: RETE DEL RITORNO