Inclusione finanziaria: l’impact investing per ridurre povertà e disuguaglianze




Quando: Sabato 13:00 – 14:00
Tipo: Incontro

L’incontro verterà sul tema dell’inclusione finanziaria delle classi sociali meno avvantaggiate. Come usare gli strumenti finanziari per ridurre tassi di povertà e disuguaglianze socioeconomiche in Paesi in via di sviluppo (e non solo)?
La Banca Mondiale definisce l’inclusione finanziaria come garantire alle fasce della popolazione più vulnerabili l’accesso a servizi quali un conto in banca. Nel mondo accademico e del policymaking la microfinanza e il microcredito sull’esempio della Grameen Bank sono presentati come modelli in questo ambito. Tuttavia, oggi altre soluzioni sono impiegate per assicurare condizioni di vita dignitose anche ai più svantaggiati, tra cui l’impact investing: investire fondi (provenienti da una diversa gamma di attori) in attività commerciali e non che promettono di avere un impatto socioeconomico positivo e sostenibile. Il nostro incontro illustrerà questa pratica – come funziona, quali sono i suoi impatti concreti, esempi delle sue applicazioni.

Organizzato da: Università Cattolica - Laurea in Cooperazione allo Sviluppo
Partecipazione: Gratuita
Costo: euro
Per info e prenotazioni: [email protected]


Altri appuntamenti che potrebbero interessarti:

17:00–18:00
Con: Alberto Conte, Linda Angeli. Organizzato da: Terre di mezzo Editore

16:00–17:00
Con: Federico Ghelli, Luigi Gatti, Marika Ciaccia, Roberto Montella. Organizzato da: Fa' la cosa giusta!

15:00–16:00
Con: Davide Rosso, Gian Mario Gillio, Roberta Ferraris. Organizzato da: Terre di mezzo Editore

12:00–13:00
Con: Angelofabio Attolico, Rione Junno. Organizzato da: Terre di mezzo Editore