covid-19: come rileggere la società
domenica 29 Novembre ore 18:00


L’alfabeto pandemico: nuove parole per leggere la società post-pandemia

Le parole per costruire nuovi immaginari, figli di una progettazione collettiva, aperta, condivisa


Durante il lockdown Lo Stato dei luoghi – la Rete nazionale di attivatori di luoghi e spazi rigenerati a base culturale – ha promosso la creazione, collaborativa di un alfabeto, per cogliere come stesse cambiando la percezione dello spazio comune “dallo stato di sospensione domestica” in cui ci trovavamo. Il risultato è uno straordinario work in progress, ancora in formazione. “Avere le parole, dopo, significherà avere nuovi strumenti di lettura del reale, nuovi immaginari e nuove azioni. Serve a non dimenticare questa effervescenza di pensiero di questi giorni, a non perdere le intuizioni, le visioni, a tenerle strette ed essere pronti ad affermare posizioni radicali. Serve a non tornare indietro senza cambiare”.

Un incontro ricco di riflessioni e spunti con Emmanuele Curti, Ilda Curti di Lo Stato dei luoghi e la sociolinguista Vera Gheno.

Organizzato da: Insieme nelle Terre di mezzo Onlus

Con il sostegno di: