L’educazione incidentale. Una risposta al naturale e spontaneo bisogno di apprendere




Quando: Venerdì 17:00 – 18:00
Dove:
Tipo: Incontro

Famiglia e scuola sono sempre stati considerati i luoghi per eccellenza dove bambini e bambine, ragazzi e ragazze, acquisiscono un’educazione.
In realtà le strade urbane, i prati, i boschi, gli spazi destinati al gioco, gli scuolabus, i bagni scolastici, i negozi e le botteghe artigiane si possono trasformare in luoghi vitali capaci di offrire opportunità educative straordinarie. Questa istruzione informale, volta alla creatività e all’intraprendenza, rappresenta pertanto una concreta alternativa a un apprendimento strutturato e programmato che risponde più alle esigenze dell’istituzione e del docente che alle necessità del cosiddetto discente. Si configura così un approccio al tempo stesso nuovo e antico alla trasmissione delle conoscenze in grado di fornire un’efficace risposta a quella curiosità, a quel naturale e spontaneo bisogno di apprendere, che sono alla base di un’educazione autenticamente libertaria.

Francesco Codello, Filosofo e pedagogista, è stato insegnante e dirigente scolastico

Organizzato da: Legambiente Lombardia
Partecipazione: Gratuita
Per info e prenotazioni: [email protected]


Altri appuntamenti che potrebbero interessarti:

19:00–20:00
Con: Andrea Fellegara, Enrico Sgarella, Marco "Osky" Togni, Simone Frignani. Organizzato da: Terre di mezzo Editore

16:00–17:30
Con: Felice Romeo, Umberto Zandrini. Organizzato da: Legacoop Lombardia e Confcooperative-Federsolidarietà Milano

14:00–17:00
Con: Andrea Orlandi, Angela Fioroni, Maria Teresa Formoso, Mauro Migliorini, Nicola Martinelli, Valentina Giro. Organizzato da: Terre di mezzo e Legautonomie Lombardia

17:00–18:00
Organizzato da: Comune di Milano, Direzione Transizione Ambientale, DP Città Resilienti