ore –


Mandorle: in Sicilia la prima filiera equosolidale

Racconteremo una storia entusiasmante: quattro aziende che si mettono insieme per provare a risolvere …


Racconteremo una storia entusiasmante: quattro aziende che si mettono insieme per provare a risolvere i loro problemi, da fronti opposti, di produttori e di consumatori/trasformatori di mandorle.

Il sogno è quello di far vivere i principi del commercio equo nell’agricoltura siciliana. Tradurre il senso del commercio equo e solidale a casa nostra. A partire dalla filiera della mandorla, segnata da instabilità dei prezzi, monopolio dei grossisti, estendersi di varietà ibride.

Le sfide sono il prezzo trasparente e stabile, il lavoro con i piccoli produttori, una giusta remunerazione, la tracciabilità del prodotto, la valorizzazione delle varietà locali di mandorle.

Nel 2016 nasce il Contratto di Rete Filiereque Iblee che garantisce la filiera fino alla primissima lavorazione (sgusciatura delle mandorle): a Modica apriamo un laboratorio dove si conferiscono le mandorle, si sgusciano e impacchettano, si aiuta a costruire squadre di raccoglitori che i produttori possono assumere pagandole da contratto provinciale. Possiamo fare un primo bilancio dei circoli virtuosi che crescono. Con il prezioso sostegno dei GAS che prefinanziano il progetto.

Organizzato da: