Presentazione della guida: il Cammino nelle Terre Mutate

Presentazione della nuova guida escursionistica edita da Terre di Mezzo: Cammino nelle Terre Mutate


Il Cammino nelle Terre Mutate può essere definito il primo itinerario escursionistico solidale d’Italia. Un viaggio di 14 giorni da Fabriano a L’Aquila, lungo il sistema di faglie che dal 1997 a oggi hanno sconvolto e “mutato” l’Appennino Centrale tra due importanti parchi nazionali italiani: il Parco nazionale dei monti Sibillini e il Parco nazionale del Gran Sasso e dei monti della Laga. Un territorio che sta affrontando ora il lungo cammino per la ricostruzione tra le macerie che vengono portate via e l’incontaminata bellezza dei paesaggi.
E’ importantissimo, dice una attivista di Donne Terremutate dell’Aquila che le persone “vedano con i propri occhi la situazione… solo chi si immerge in queste strade, in queste situazioni può capire la realtà delle cose..” . Ne parlano l’autore Enrico Sgarella, Paolo Piacentini presidente Federtrek, Francesca Pucci ideatrice del Cammino per Camerino ed il gruppo di guide escursionistiche che ha realizzato la tracciatura del percorso.

Organizzato da: Movimento Tellurico, APE Roma e Federtrek