ecosistemi e innovazione
venerdì 27 Novembre ore 21:00


Zuppe oceaniche e mari acidi: le sfide per curare gli ecosistemi acquatici

Progetti innovativi per curare i mari, fiumi e il clima.


Ricevi un promemoria

Mari e Oceani sono colpiti da diverse problematiche di origine antropica, l’acidificazione dei mari e l’inquinamento ne sono due tristi esempi, ma le soluzioni esistono!

Il Biologo Marino Francesco Ferrari ci racconterà l’ambizioso progetto The Ocean Cleanup, nato da Boyan Slat, un ragazzo olandese che nel 2013 a soli 18 anni, ha fondato l’associazione con l’intento di costruire una macchina capace di ripulire i mari partendo dal Pacific Trash Vortex, un enorme zuppa di plastica accumulata dalle correnti nell’Oceano Pacifico.

Oggi Ocean Cleanup si compone di uno staff multidisciplinare ed internazionale che lavora costantemente al miglioramento della barriera raccogli plastica e da poco ha lanciato le Interceptor, delle imbarcazioni fluviali costruite per la raccolta di rifiuti nei fiumi più inquinati del mondo.

Il Professor Stefano Caserini esperto in mitigazione dei cambiamenti climatici, dirige lo studio Desarc Maresanus, uno progetto di ricerca internazionale con un duplice obiettivo contrastare l’aumento delle concentrazioni di biossido di carbonio (CO2) in atmosfera e la conseguente acidificazione degli oceani.

Organizzato da: Insieme nelle Terre di mezzo Onlus

Con il sostegno di:





altri appuntamenti che potrebbero interessarti


27 Novembre ore 11:00
Storie di clima
Con: Marco Albino Ferrari, Roberto Barbiero, Valentina Musmeci
Testimonianze dal mondo sugli impatti dei cambiamenti climatici.

27 Novembre ore 19:30
Ecologia integrale e solidarietà: per una nuova visione politica
Con: Luciano Gualzetti, Martina Comparelli, Mons.Domenico Pompili, Salvatore Esposito
Non c’è ecologia senza equità e non c’è equità senza ecologia

28 Novembre ore 18:00
Imitare la natura per salvare il Pianeta
Con: Alessandro Bianciardi, Barbara Mazzolai
Un viaggio alla scoperta dell’intelligenza della natura e alle nuove frontiere dell’innovazione a lei ispirate.