ore –


Biblioteche che guardano oltre

Haiti, L’Aquila, Lampedusa, Ariccia: un incontro per conoscere quattro esperienze all’avanguardia in territori fragili. Perché anche intorno a un libro può nascere una comunità, non solo di lettori


Haiti, L’Aquila, Lampedusa, Ariccia: esistono luoghi in cui le biblioteche sono molto di più che un semplice contenitore di libri e scaffali. Sono uno spazio capace di accogliere, formare, educare, creare un legame profondo con le città e il contesto in cui sono inserite. Generatori di libertà, individuale e collettiva, e di cittadinanza.
Dalla biblioteca attiva di Ariccia che coniuga azioni e arte contemporanea, al bibliobus che raggiunge i paesini dell’entroterra abruzzese colpiti dal terremoto, dalla biblioteca che a Lampedusa attraverso i silent book fa leggere i bambini di ogni parte del mondo al progetto che nell’isola caraibica sta realizzando veri e propri “cantieri” culturali grazie alla partecipazione e il sostegno economico di una popolazione povera e pressoché analfabeta.
Un incontro per conoscere quattro esperienze all’avanguardia. Perché anche intorno a un libro può nascere una comunità, non solo di lettori.

Organizzato da: Terre di mezzo Editore