Nel 1968 inizia con la moglie Graziella Rebichini una piccola attività di impiantistica elettrica, sviluppando fin da subito un modello originale d’impresa basata sulla conoscenza, che, rimanendo impresa familiare, in area rurale, si caratterizzasse per managerialità, internazionalizzazione e innovazione come comportamento. Le persone (i collaboratori), i clienti (e partner) e il territorio sono i pilastri dell’impresa, in un ecosistema che si autoalimenta e crea valore. Le persone sono gli oltre 500 giovani diplomati e laureati prevalentemente del territorio, ma anche gli studenti, gli insegnanti e i senior. I clienti e partner sono i leader mondiali nei loro mercati, dall’automotive, all’elettrodomestico, dall’aerospaziale all’energia, dal medicale all’agroalimentare, con i quali creare comunità di lavoro e di ricerca per il miglioramento continuo. Il territorio è quello dell’entroterra rurale marchigiano, nel cuore dell’Italia, con la sua millenaria cultura monastica e mezzadrile. Con installazioni in oltre 40 paesi del mondo e sedi di rappresentanza in America, Germania e Asia, l’impegno Loccioni è misurare per migliorare, raccogliendo sfide innovative che creano lavoro e sviluppo culturale e permettono di investire gli utili progetti utili per la continuità dell’impresa e per l’intera comunità.

appuntamenti correlati


24 Novembre ore 18:00
Fare impresa custodendo la creatività e l’umanità
Con: Enrico Loccioni, Massimo Mercati, Miriam Giovanzana
Lo sguardo sul presente e sul futuro degli imprenditori virtuosi