Tempo di mettersi in cammino

Una delle sezioni più apprezzate a Fa’ la cosa giusta! 2016 è stata quella dedicata ai percorsi e grandi itinerari italiani ed europei. La passione per i viaggi a piedi accomuna ormai un gran numero di pellegrini e turisti e, nell’anno giubilare e anno nazionale dei cammini, chi non è già su strada si sta certamente preparando a farlo.

Sul sito percorsiditerre.it suggerimenti e materiali utili sia per trekker esperti sia per novelli camminatori. E anche per chi non viaggia in solitaria: esistono itinerari percorribili con bimbi al seguito, come nel Parco delle Alpi Marittime in Piemonte e il Parco del Mercantour in Francia raccontato da due genitori, Annalisa Porporato e Franco Voglino, nella guida “Trekking del lupo”.

Il cammino per eccellenza, oggi  diventato un fenomeno mondiale frequentato da persone di ogni nazionalità, ben oltre quelle europee, è quello verso Compostela:

Le regioni attraversate dalla rotta compostelana sono: Navarra (e l’Aragona per chi entrasse in Spagna dal passo del Somport invece che da Roncisvalle), La Rioja, terra di vini rinomati,Castiglia-Leòn con le sue immense mesetas (altopiani stepposi), Galizia, terra sempre verde e di cultura celtica. I luoghi più suggestivi sono tanti, ma alcuni sono particolarmente evocativi in quanto legati a leggende o a miracoli lì avvenuti; Roncisvalle (legato alle gesta dei paladini di Orlando (o Rolando), Santo Domingo de la Calzada, con l’unica cattedrale al mondo ad avere al suo interno una gabbia con due galline vive, San Juan de Ortega, antico monastero sperduto in un querceto a mille metri di quota, OCebreiro, luogo fatato e misterioso a 1300 metri di altitudine sulla cordigliera galaico-cantabrica, porta d’ingresso della Galizia, legato ad un miracolo eucaristico (tipo Bolsena). Ovviamente tutte le città e i borghi attraversati dal cammino, hanno una ricchezza artistica e culturale immensa, le principali e capoluoghi sono: Pamplona, Logrono, Burgos, Leòn, Astorga.

Si stima che oltre 200.000 pellegrini giungano ogni anno a Santiago. Ma, esattamente, cos’è? Come affrontarlo e perché? Se vi fate queste domande, leggete per intero l’intervista (pubblicata su Dove – Corriere della Sera) ad Alfonso Curatolo, co-autore della “Guida al Cammino di Santiago di Compostela“.  Da non perdere, poi, se abitate a Milano: la mostra “Serendipity” al MUDEC Museo delle Culture, il Cammino in 46 fotografie scattate da Tommaso Pini (gallery).

Tra le prossime uscite di Terre di mezzo Editore, la seconda edizione ampliata e aggiornata di “Santiago per tutti”, la guida al cammino accessibile, anche per chi affronta il cammino in handbike come l’autore, Pietro Scidurlo. E tra le novità assolute: “La via Romea Germanica”, che attraversa l’Europa da nord a sud; e “Roma per tutti”, trekking urbano nella Capitale, alla portata di chi ha difficoltà motorie o sensoriali.

Credits foto: Rodolfo Valentini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.